La Blood Line Tatoo, centro specializzato in tatuaggi di tendenza a Taranto, vi dà il benvenuto nel suo blog raccontandovi la magica e interessante storia del significato del tatuaggio, che ha radici profonde e lontane nel tempo.

Si tratta di una pratica che ha accompagnato l’umanità nella sua evoluzione. Il termine tatuaggio deriva da "tau tau", espressione onomatopeica che ricorda il rumore del picchiettare dell’ago sulla pelle.
Le origini di questa pratica affondano lontano nel tempo, legate a simbologie ben precise, testimonianze sono state rintracciate nell’antico Egitto sulle pitture funerarie.
Gli antichi romani invece non apprezzavano l’arte del tatuaggio, poiché ritenevano che bisognasse rispettare la purezza del proprio corpo. Anche nel periodo dei primi cristiani l’arte del tatuaggio era diffusa per manifestare la propria fede, infatti, era usanza tatuare la croce simbolo della religiosità.

In Giappone l’origine di questa pratica deriva dall’imposizione di vietare alle popolazioni dei ranghi più bassi di indossare il kimono colorato, quindi in segno di protesta riempivano il corpo di enormi tatuaggi colorati. Nel 1891 Samuel O'Reilly brevetta la prima macchinetta elettrica per tatuaggio, una vera evoluzione del mondo dei tatuaggi e rendendo improvvisamente obsolete le tecniche precedenti, più lente e soprattutto molto più dolorose.
Oggi il tatuaggio conserva una valenza non solo estetica ma anche simbolica, legata a un ricordo importante per la propria vita.
Affidati al mio studio di tatuaggi a Taranto e saprò interpretare ogni tua richiesta e stile. Nel mio blog, inoltre, troverai notizie sempre aggiornate e foto di tutti i miei ultimi lavori.